fbpx

Saper scegliere il fotografo giusto sulla base delle tue esigenze è molto importante. Analizziamo insieme alcuni punti cruciali e alcuni segreti per imparare a scegliere il fotografo perfetto per te e per il tuo matrimonio.

 

L’inizio della ricerca.

È probabile che passerai più tempo con il tuo fotografo che con la tua damigella d’onore nel giorno del tuo matrimonio, quindi devi essere sicura che sia qualcuno con cui ti trovi bene.

Il modo più semplice per iniziare le ricerche è quello di cercare una lista dei fotografi della tua zona su un sito web di matrimoni affidabile (per esempio matrimonio.com).

Una volta che hai trovato i fotografi che più ti attraggono, visita le loro vetrine, i loro siti web e le loro pagine Facebook.

In questo modo potrai leggere la loro descrizione/presentazione e farti un’idea di chi siano, di come lavorano e di come fotografano.

Valuterai la prima impressione che ti fanno e ti farai un’idea del loro modo di approcciarsi, che potrebbe essere giusto o sbagliato per te.

Cerca fotografi che credi possano venire incontro alle tue esigenze e successivamente verifica se quel sentimento percepito viene confermato anche di persona quando incontrerai il fotografo oppure quando parlerai con lui al telefono.

 

Ti piace il fotografo?

Una volta che hai ristretto la cerchia dei fotografi di cui ti piace il lavoro e che ritieni possano fare al caso tuo, organizza un incontro di persona (chiedi un appuntamento, oppure anche una videochiamata, perché no).

Quindi cerca di capire se veramente ti piacciono soprattutto a livello caratteriale e personale.

Se così non fosse, non assumere nessuno di loro.

Trascorrerai talmente tanto tempo con il tuo fotografo nel giorno del tuo matrimonio che dovresti come minimo trovarlo piacevole (immagina se dovessi trascorrere la giornata del tuo matrimonio con a fianco un fotografo che ti sta antipatico).

Il fotografo deve anche trasmetterti fiducia ed affidabilità: assicurati che ti faccia compilare un contratto nel caso di conferma e prenotazione del servizio.

Condizioni di illuminazione.

Prima di addentrarci troppo in questa idea di “assumi semplicemente qualcuno che ti fa sentire bene e a tuo agio”, facciamo una rapida analisi della realtà. Il matrimonio più facile da fotografare è un matrimonio effettuato in esterno, con una cerimonia all’ombra e una grande luce naturale. Se questo è ciò che vale per te, puoi ignorare il resto di questo paragrafo. Se, tuttavia, ti sposerai in una chiesa buia o stai organizzando un ricevimento serale all’aperto, è molto importante cercare un fotografo che sia abile in quelle condizioni di illuminazione.

Non dare per scontato che l’esperienza sia equiparabile all’abilità e alle capacità di scattare in condizioni di scarsa illuminazione. Cerca matrimoni fotografati in condizioni di illuminazione simili nel portfolio del tuo fotografo e chiedigli in particolare come gestirà la tua situazione nello specifico. (Alcuni fotografi usano i flash per i ricevimenti bui, mentre altri possono fare affidamento sulla capacità della loro fotocamera di riuscire a scattare bene al buio senza flash). Se noti che nelle condizioni di buio, tutte le foto nel portfolio del fotografo vengono elaborate in bianco e nero, significa che potrebbe non essere molto competente nelle situazioni più buie. (Nota: il tuo matrimonio in una cattedrale gotica non assomiglierà a un matrimonio in un campo illuminato dal sole, indipendentemente da chi assumi, quindi non aspettarti trucchi magici).

Recensioni e raccomandazioni.

Ogni fotografo ha i suoi punti di forza e di debolezza ed il trucco sta nell’ottenere un senso preciso di quelle che sono le debolezze di un determinato fotografo. Puoi farlo con una conversazione chiedendogli semplicemente quali sono i suoi punti deboli (un professionista te li dirà: scappa se dice di non averne nessuno). Oppure puoi chiedere di chattare con un cliente passato. Ma il metodo più semplice è quello di consultare le sue recensioni sulla sua vetrina di matrimonio.com o sulla sua pagina Facebook. Ecco una serie di punti deboli che vengono maggiormente riscontrati in vari fotografi: non saper gestire il tempo nel giorno del matrimonio, timidi e poco cordiali, consegna lenta e in ritardo delle foto, comunicazione con i clienti lenta o scarsa, non estroversi con la coppia, ecc.

Il trucco è capire quale può essere l’equilibrio tra i punti di forza e di debolezza che funzionerà per te. Per esempio potrebbe non importarti molto dei fotografi che consegnano le foto in ritardo, ma vuoi qualcuno che sia straordinariamente carino con te e che fa tutto quello che gli chiedi durante il giorno del tuo matrimonio. Molte persone invece preferiscono il contrario: non gli importa quanto siano belli e simpatici i loro fotografi, purché siano organizzati. Ricorda solo che non sei perfetto/a, e che neanche il tuo fotografo lo sarà. La relazione fotografo-cliente è personale, quindi immagina solo il modo migliore per essere imperfetti insieme.

Il prezzo e ciò che include il servizio

Quando guardi i prezzi di qualcuno, fai attenzione a vedere cosa è incluso nel pacchetto del servizio che stai valutando.

Cose come i secondi operatori, le ore aggiuntive, i JPG ad alta risoluzione, gli album/fotolibri e le sessioni prematrimoniali possono essere inclusi nel prezzo o potrebbero essere degli extra.

Detto questo, sappi che in genere cose come fotolibri e stampe possono sempre essere ordinate più tardi, quando non sei più di fronte al peso delle spese per il matrimonio, quindi se ami l’arte di qualcuno, anche se non include tante cose nel suo servizio, vai per l’arte.

Stile del fotografo

Mentre il consiglio comune è quello di scegliere un fotografo in base al suo stile (fotogiornalismo, naturalismo, moderno), la realtà è che dovresti ignorare tutti questi termini e chiederti semplicemente se ti piace il portfolio del fotografo (le sue foto).

E poi, quando parlerai con lui, capirai se ti piace davvero il suo modo di lavorare.

Se il fotogiornalismo (reportage) significa che rischierai di non fare una foto con tua nonna, potrebbe non essere adatto per te.

Preoccupati di meno di come il fotografo chiama il suo stile, e invece preoccupati di più se le sue foto ti piacciono veramente e se il suo stile funzionerà nel contesto reale del tuo matrimonio, a prescindere da quale esso sia.

Illuminazione e composizione

Diversi fotografi nelle stesse identiche circostanze possono raccontare storie molto diverse con l’illuminazione e la composizione.

La domanda da farsi quindi è quale sia il punto di vista del fotografo.

Tutti noi vediamo il mondo in modo diverso, e il portfolio di un fotografo dovrebbe mostrarti come lui cerca di documentare la sua visione del mondo.

Cerca un portfolio che rispecchi il modo in cui desideri che la tua storia di matrimonio venga raccontata. Stai cercando un punto di vista sentimentale, alla moda, documentario, classico o qualcos’altro? Non pensarci troppo: scoprirai se ti piace quando osserverai le sue foto.

Post-produzione

Gran parte del lavoro nella fotografia moderna viene svolto in fase di post-produzione. Quando guardi il portfolio di un fotografo, è necessario che tu sappia che le immagini non escono dalla fotocamera per come le vedi tu, e vanno perciò elaborate al computer.

La post-produzione consiste nella regolazione dei contrasti, dei colori e dell’esposizione delle immagini, operazione che da parte dei fotografi più miticolosi viene fatta per ogni singola fotografia (pensa quanto lavoro ci può essere dietro a qualche centinaio di fotografie!).

Osserva le immagini del fotografo e guarda se il suo stile di post-produzione può venire incontro ai tuoi gusti: le foto rispecchiano molto la realtà o sono palesemente finte e surreali? A te come piacciono?

Guarda un matrimonio completo

Una volta che hai acquisito un senso del lavoro di un fotografo attraverso il suo portfolio, ti esorto vivamente a chiedere di vedere un suo servizio fotografico di matrimonio completo (a volte è sufficiente visitare il suo sito web o la sua vetrina su matrimonio.com).

Alcuni fotografi producono venti incredibili immagini da ogni matrimonio (che sono quelle che poi pubblicano), ma magari le restanti ottocento immagini sono prive di ispirazione.

E’ importante assicurarsi di ottenere ciò per cui stai pagando.

E un fotografo esperto dovrebbe offrirti un lavoro costantemente ispirato.

Consegna

Una volta che il tuo matrimonio è finito, non vedrai l’ora di mettere le mani sulle tue foto.

Cerca quindi di ottenere in anticipo un’idea delle tempistiche di consegna del fotografo per poter capire quanto velocemente o lentamente lavorerà le tue immagini.

La consegna della galleria completa può variare da una settimana a sei mesi e la consegna dei fotolibri nei casi peggiori potrebbe arrivare ad un’attesa di 1 anno e mezzo o 2.

Inoltre, cosa avrai compreso nel servizio? Otterrai JPG ad alta risoluzione già pronti per la stampa, o dovrai ordinare le stampe esclusivamente attraverso il fotografo? Quali diritti di pubblicazione avrà il tuo fotografo? Sceglierai tu le foto da includere nel fotolibro o le sceglierà il fotografo? Insomma poniti le giuste domande.